Crea un account Nostrale Nostrale

Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione l'utente accetta di utilizzare i cookies. Dettagli x

Piace a 4
Condividilo su:  

Ortica, timo e cenere. Concime fai da te.

Ecco alcune facili ricette casalinghe, che non nuocciono al terreno e agli organismi ma che sono molto efficaci per dare vigore alle piante, per prevenire o eliminare malattie, e proprio di questi rimedi vorrei parlarvi:

1. L’ORTICA è una infestante preziosissima, nota per le proprietà concimanti (è ricca in azoto) e insetticide e permette di preparare un ottimo concime per gerani, petunie, myosotis e piante da appartamento utilizzandola dopo averne ricavato la tisana. Preparazione: un cucchiaino di ortica secca sbriciolata in una tazza d’acqua bollente. Una volta fredda, si cola e si diluisce con 3 parti d’acqua. L’ortica, in macerato, diluito con pari quantità d’acqua, serve contro pidocchi, mosca delle ciliegie e del cavolo, acaro, ruggine. 
Contro le formiche, si usa il macerato da distribuire puro lungo il loro percorso. Preparazione del macerato: riempire un secchio di plastica con 10 litri d’acqua e un kg di ortiche fresche sminuzzate; lasciare al sole (perché avvenga la fermentazione) e coprire con una reticella (per evitare che gli insetti cadano nel macerato). Quando inizia a schiumare, mescolare quotidianamente. Il macerato è già utilizzabile dopo 4-6 giorni di fermentazione. Attenzione: non va mai distribuito in pieno sole perchè ha un odore sgradevolissimo!!!!.

2. IL TIMO contiene invece olii essenziali e antibiotici naturali attivi su diverse malattie delle piante. Si usa in macerato.

3. LA CENERE ...ebbene sì! anche la cenere del camino può tornare utile perchè contiene potassio, calcio e altri minerali. È un buon fertilizzante per pomodoro, cipolla, fagioli, insalata, alberi da frutto. Distribuita intorno alle piante, allontana lumache e limacce.
Ci sono inoltre le UOVA DI COCCINELLA, in vendita nei centri specializzati, che contrastano gli afidi. Sistemate nelle vicinanze di piante malate, divorano i parassiti; oppure potete usare il macerato di aglio e sapone di Marsiglia contro la cocciniglia: si pesta uno spicchio d’aglio, si fa asciugare all’aria. Si mette a macero in mezzo litro d’acqua, assieme a due cucchiaini di sapone di Marsiglia. Quando il sapone è sciolto si nebulizza il liquido sulla vegetazione, la sera. Il mattino seguente, si sciacqua con una doccia d’acqua pura.
Se preferite potete continuare ad usare i prodotti in commercio, ma visto che la spesa è poca e se volete sentirvi un pò scienziati.....questi rimedi sono sicuramente da provare! Io ho avuto dei risultati molto apprezzabili e quindi continuo a servirmi di questo tipo di rimedi.

 

Fonte:

Ciao.it

COMMENTI:

Per aggiungere un commento devi essere registrato a Nostrale.it
Se non sei ancora registrato clicca qui oppure accedi
Jacopo Caracci, 3:10 pm - Jan 15th,2013

:-)

Jacopo Caracci, 3:10 pm - Jan 15th,2013

:-)d

Francesco Costantino, 10:57 pm - Jan 17th,2013

mmmm