Crea un account Nostrale Nostrale

Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione l'utente accetta di utilizzare i cookies. Dettagli x

Piace a 1
Condividilo su:  

PEPERONCINI: BIODIVERSITA' PICCANTE

Esistono tantissime varietà di peperoncini e c’è chi non si limita a coltivarne solo una ma crea vere e proprie collezioni viventi. Quando incontrate uno di questi collezionisti-ortisti, fatevi regalare dei semi o scambiatene un pò anche voi!

Il peperoncino, è una delle piante più interessanti, che incuriosiscono e che non mancano mai nelle cucine di quasi tutto il mondo. Viene apprezzato per il gusto piccante dovuto alla capsaicina, un composto chimico che stimola i recettori del calore, VR1 (recettori per i vanilloidi 1) che ci fanno sentire una sensazione di bruciore.

A misurare la piccantezza è la Scala di Scoville, dal cognome del farmacista americano Wilbur Scoville, che la sviluppò nel 1912. Il metodo inventato dal Signor Scoville, prevedeva di polverizzare diversi peperoncini polverizzati, e aggiungerli ad una soluzione di acqua e zucchero. in base alla diluizione della soluzione era possibile avvertire più o meno la piccantezza. Ricavò le unità Scoville calcolando la percentuale di capsaicina per milioni di gocce d’acqua. I valori della scala vanno da 0 (per un normale peperone), a 16 milioni (per la capsaicina pura)

Nella classifica mondiale della piccantezza, il re indiscusso, finchè non verrà spodestato è: il Trinidad Moruga Scorpion.

È stato giudicato il più piccante del pianeta da un comitato di esperti del New Mexico State University's Chile Pepper Institute.

Il Trinidad Moruga Scorpion è così potente che la sua polvere è riuscita ad attraversare i guanti di lattice dei ricercatori provocando spiacevoli irritazioni.

In ordine crescente di piccantezza media delle specie, possiamo dare la seguente scala:

 ----------------------------------------------------------------------------

1 - C. annuum (massimo trinidad moruga scorpion 1.400.000 SU)

2 - C. annuum (massimo chiltepin 100.000 SU)

3 - C. baccatum (massimo Ajì rosso 100.000 SU)

4 - C. pubescens (massimo rocoto 100.000 SU)

5 - C. frutescens (massimo bird’s eye 175.000 SU)

6 - C. chinense (massimo Red Savina 580.000 SU)

7 - C. chinense × frutescens ( Bhut jolokia, Naga Dorset e simili, record del Guinness dei primati 1.000.000 SU)

 ----------------------------------------------------------------------------

Consigli utili:

Quando si coltiva il peperoncino : FEBBRAIO - MARZO ( in serra o al coperto ), MARZO - APRILE ( in pieno campo o in vaso ).

Mettete un seme alla volta in un singolo vaso, altrimenti diradate successivamente lasciando la pianta più forte.

Innaffiate tutti i giorni fino la germinazione.

Posizionate i vasi in pieno sole.

Conservate sempre i semi per l'anno successivo!

Vieni a coltivarli con noi: leggi di più

 

COMMENTI:

Per aggiungere un commento devi essere registrato a Nostrale.it
Se non sei ancora registrato clicca qui oppure accedi