Crea un account Nostrale Nostrale

Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione l'utente accetta di utilizzare i cookies. Dettagli x

Piace a 1
Condividilo su:  

COLTIVARE LA VERDURA GRATIS: IL TARASSACO

Nei giorni di primavera, il vento soffia semi. Tra i tanti semi che arriveranno a toccare la terra, ci sono i semi dei "soffioni". Quelli che da bambini abbiamo soffiato tutti.

Sono i semi di tarassaco, Traxacum oficinale. Una straordinaria verdura dalle ottime qualità organolettiche. Ricca di sali minerali, fibre e vitamine.

Normalmente viene considerata un'erbaccia, forse perchè è tenace e come poche altre, resiste ostinata nell'orto. Forse cambiando la nostra strategia riusciremmo a farla diventare attraente ai nostri occhi diversamente da come ci appare oggi.

Utilizziamola e coltiviamola nell'orto! Anche sul balcone.

Prima di tutto i semi sono gratutiti e secondo è una di quelle verdure di cui potete utilizzare tutta la pianta.

Cosa usare in cucina:

- fiori

- foglie: consumate giovani in insalata, oppure saltate in padella

- boccioli dei fiori: scotatti e conservati sottoglio ( come i capperi )

- la radice: decotto

Come recuperare i semi?

Quando vedrete i soffioni belli gonfi nei campi. è il momento della raccolta. Portatevi dietro un bel foglio di giornale in cui raccogliere tutti i semi. Una volta arrivati a casa, fatene una bella palla con tutti i "pappi" ( ovvero i ciuffi con cui il seme viene trasportato dal vento ). Sfregate bene i semi usando i due palmi delle mani una contro l'altra. Vedrete cadere tutti i semi sul tavolo. Raccoglieteli e seminateli in vaso oppure nell'orto.

Ricordatevi il tarassaco è una verdura che potrete raccogliere praticamente tutto l'anno, senza interruzione, perchè ad ogni taglio ricrescerà senza problemi. 

 

COMMENTI:

Per aggiungere un commento devi essere registrato a Nostrale.it
Se non sei ancora registrato clicca qui oppure accedi